Vai ai contenuti

PROGETTO MAYHEM

la democrazia è una forma di religione, è l'adorazione degli sciacalli da parte dei somari

Archivio

Archivio per Settembre 2011

Fonte. Siamo tutti una manica di cospirazionisti folli. Forse.

L’agenda per il sistema centralizzato di controllo globale è pubblica

Si è spesso parlato della spinta verso un sistema centralizzato di controllo del governo mondiale come di una “cospirazione pubblica”. Gruppi come Bilderberg, la Commissione Trilaterale e il Council on Foreign Relations sono i perni di questa agenda, stabiliscono le misure prese dai politici e dai brokers del potere che questi gruppi hanno di fatto comprato.

Un decennio fa chiunque avesse parlato dell’esistenza di Bilderberg, suggerendo la sua immensa responsabilità nella manipolazione degli eventi nel mondo, veniva semplicemente considerato un cospirazionista paranoide. Oggi, con la stessa affermazione, i grandi media stendono i loro articoli.

Un articolo piuttosto eccentrico apparso da poco sull’Economist fa riferimento a questa struttura di potere non come a una teoria della cospirazione, ma semplicemente confermando che “l’élite cosmopolita” si ritrova effettivamente in quei meeting in club esclusivi per forgiare il mondo nel quale la “superclasse” desidera abitare. continua…

Ebbene, questo riassunto vuole solo far notare come ci siamo sparati sui piedi per l’ennesima volta.
Mentre moltissime persone spingevano demagogia, populismo e propaganda a piene mani sull’argomento referendario che comprendeva la questione Acqua, alcuni facevano notare che noi non si privatizza l’acqua, ma il servizio.
Tacciati per essere a favore dello sfruttamento, vediamo cos’è successo dopo la grande e democratica vittoria dei “SI”.

Subito dopo il referendum, infatti, la Fitch Ratings segnalava :

Fitch : Italian referendum could put water sector investments at risk

Fitch Ratings-Milan/London-03 June 2011: Fitch Ratings says that the remuneration of capital investments for Italy’s water networks concession operators could be threatened by the referendum taking place on 12 and 13 June. Citizens will be asked whether they wish to abolish the reference to the ‘adequate remuneration of investments’ to which water asset operators are entitled under art. 154 of Legislative Decree n.152/2006. This remuneration is received through the water tariff that companies charge to end customers.
Regulatory uncertainties about the future of investment remuneration resulting from the consultation may result in banks suspending lending to the sector until there is more clarity about alternative remuneration systems. This is likely to cause delays in investment execution and affect companies’ ability to fulfil their concession obligations within their long-term economic and financial guidelines,” says Francesca Fraulo, Director in Fitch’s Energy, Utilities and Regulation team.

In parole povere, la Fitch nutre dei seri dubbi sul sistema di remunerazione che dovrà sostituire quello abolito, comunicando la sospensione degli investimenti nel settore provenienti dei prestiti bancari.
Ciò ovviamente comporta un particolare : se i soldi non giungono da mani private, segue automaticamente che gli investimenti dovranno essere accollati dal settore pubblico, ergo con le tasse. E buona camicia a tutti. continua…

da IRIB :

BAGHDAD – Un giornalista americano ha rivelato il programma d’Israele per trasferire alcune delle sue colonie in Iraq ed iniziare la costruzione di colonie abusive sotto la supervisione degli USA.

Secondo l’agenzia studentesca iraniana ISNA, il giornalista statunitense Madison, nel suo rapporto ha ribadito che Israele mira a prendere in mano il controllo di alcune zone dell’Iraq per realizzare il sogno del grande Israele dal Nilo all’Eufrate. Secondo il sito iraqeno Al-Mohit questo rapporto consiste in informazioni mai pubblicate inerenti ai programmi di Israele per il trasferimento dei curdi ebrei dai territori occupati della Palestina alla città di Mosul ed alla regione di Ninive con il pretesto del pellegrinaggio religioso.

Il giornalista spiega che dal 2003, dopo l’invasione dell’Iraq ad opera degli Stati Uniti, gli ebrei hanno cominciato a comprare terreni in questa zona che considerano loro eredita` storica ebraica.

Il rapporto aggiunge che il Mossad, la spaventosa agenzia di spionaggio israeliana, ha condotto con la complicità di paramilitari curdi attacchi contro i cristiani caldei d’Iraq in zone come Mosul, Arbil, Hamdaniah, Tal Osghof, Ghara Ghush addossando la colpa di tali attacchi ad Al-Qaeda costringendo così a migrare i cristiani che abitavano quelle regioni.

Da Ashoka Corner : Performance di monete, indici azionari, bond e commodities negli ultimi 12 mesi.

performance

Ma i pop corn li avete comprati o no?

Fonte

Lo Stato, precisamente il ministero dei Trasporti e quello della Difesa, è stato condannato dal Tribunale civile di Palermo a risarcire i familiari delle vittime della strage di Ustica, perché “non hanno vigilato sulla sicurezza dei voli civili e hanno nascosto la verità con i successivi depistaggi”, come spiega Bonfietti, presidente dell’Associazione dei famigliari delle vittime di Ustica.

Il Tribunale civile di Palermo ha condannato lo Stato, precisamente il ministero dei Trasporti e quello della Difesa, a risarcire per 100 milioni di euro gli 81 familiari dei passeggeri che il 27 giugno 1980 persero la vita durante il volo Bologna-Palermo, su quel DC 9 Itavia che esplose sopra i cieli di Ustica. continua…

E che problema c’è?

Bernanke> Basta stamparli!

New York - Nel 2006, con i prezzi immobiliari che raggiungevano il loro apice, Citigroup e Bank of America erano le regine incontrastate del settore finanziario statunitense. Complessivamente, le dieci più grandi istituzioni finanziarie americane riportavano utili per 104 miliardi di dollari. Due anni dopo, il collasso del mercato immobiliare obbligava queste stesse istituzioni a prendere in prestito 669 miliardi di dollari dalla Federal Reserve, una cifra che finora era rimasta segreta. Stando a Bloomberg news, il salvataggio del sistema finanziario da parte del presidente della Banca centrale americana Ben Bernanke sarebbe costato agli Stati Uniti oltre 1.200 Miliardi di dollari. continua…

Il sottoscritto si è ufficialmente stancato di leggere atrocità riguardo un argomento che nasconde implicazioni ben più gravi da quelle spinte da certi “signoraggisti”. Prendo come spunto di critica un estratto di un articolo di tal Daniele Di Luciano (avvezzo a certe uscite, stile la “ricostruzione dell’Aquila a costo zero” stampando tanta carta, altra fonte di risate se avete 5 minuti da buttare nel cesso).

fonte

 

 

[...] In realtà lo pseudo paradosso si può risolvere facilemente: immaginate di essere senza soldi e un vostro amico vi presta 100 euro. Immaginato? Bene. Quelle 100 euro rappresentano per voi un debito o un credito? Sicuramente sono un debito (dovrete restituirle al vostro amico) ma contemporaneamente sono un credito (potete spenderle come volete, anche per comprarci il pane).

 

Già da qui si intuisce l’alto studio del problema.

Ecco, abbiamo risolto il paradosso ma continuiamo ad immaginare…

Capito? Fin qui è facile, ma andiamo avanti, lavorando forte di fantasia come al solito :

Immaginiamo che il vostro amico sia un po’ stronzo e che vi abbia prestato quelle 100 euro con un interesse del 3%.

Immaginiamo che fra un anno dobbiate restituire 103 euro. Immaginiamo che il vostro amico possa creare euro dal nulla e abbia fatto lo stesso con tutti i vostri amici, che erano tutti senza soldi.

Fino al giorno prima crepavano tutti di fame e hanno aspettato che un amico *stampi tanta carta*?

L’immaginazione è una bella cosa, solamente crea un piccolo problema : non essendo tale situazione nemmeno lontanamente vicina alla realtà, mistificare i concetti diventa impresa facile e veloce. Proseguiamo : continua…