Vai ai contenuti

PROGETTO MAYHEM

la democrazia è una forma di religione, è l'adorazione degli sciacalli da parte dei somari

Archivio

Categoria: Argomenti vari

Metablog informa :

Tutti a chiedersi come sia possibile che un giovane “terrorista” (le virgolette sono d’obbligo in questo pastrocchio) abbia potuto passare tranquillamente i controlli di uno degli aeroporti più sorvegliati al mondo. Obama in primis, che ha incaricato il “capo” della Homeland Security, il ministro Janet Napolitano, di approfondire e capire come abbia fatto una persona già segnalata come possibile terrorista a salire tranquillamente su di un aereo, persino, sembra, senza il passaporto.

I nostri “giornalisti” dai TG nazionali ripetono ossessivamente la medesima inutile domanda: ripetono, i pappagalli, il copione, invece di fare il loro mestiere. Che a quanto pare non consiste più nello scovare le notizie o nell’approfondirle e/o verificarle, ma solo nel ripetere i lanci di agenzia.

A fare un po’ di luce su questo ultimo maldestro attentato, utile per rinfocolare un po’ il “terrore” che stava inopinatamente calando nella pubblica opinione, nonché pretesto per dare un’ennesima stretta di vite alle nostre già limitate libertà, c’è infatti una non-notizia che potrebbe aiutare a ricostruire la storia. Non-notizia perché scomparsa, come tutte quelle “scartate” in quanto non supportano la comoda versione del terrorista musulmano integralista che odia l’occidente e vuole far saltare un aereo. Affiliato ed addestrato da Al Qaeda, ça va sans dire. continua…

di Murray N. Rothbard – postato da Movimento Libertario

traduzione di Michele Gambella

Pubblicato la prima volta come “The Plumb Line: So What Else is New?” in Libertarian Review, Aprile, 1978

Uno dei difetti fatali nel concetto di governo “limitato” è il sistema giudiziario. Dotato del monopolio obbligatorio della forza vitale di decidere controversie, di decidere chi può esercitare la forza e quanto può essere esercitata, il sistema giudiziario del governo siede come un tiranno incontrollato e illimitato.

Impegnati a presiedere lo Stato di diritto, la legge che dovrebbe applicare ad ogni uomo, i giudici stessi sono siano al di sopra della legge e liberi dalle sue sanzioni e limitazioni. Quando vestito con i panni del suo ufficio, il giudice non può sbagliare ed è quindi immune dalla legge stessa.

Vi è un fondamentale Comma 22 in questa orribile situazione. Poiché se qualcuno volesse argomentare contro questa disposizione, egli può farlo – nel nostro sistema governativo – solo davanti ai giudici che sono loro stessiparte del problema piuttosto che parte della soluzione. Spetta ai giudici del governo stabilire se essi devono essere immuni dalla legge. Come pensate che deciderebbero? Beh, come credi che un gruppo di economisti deciderebbe sulla questione se gli economisti dovessero essere immuni? O qualsiasi altro gruppo o professione?

Non sorprende che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha dichiarato, nel 1872, che i giudici erano immuni da ogni azione legale contro i danni causati da qualsiasi “atto giudiziario” che loro avevano emesso – indipendentemente da quanto tali atti possano essere stati sbagliati, malvagi o incostituzionali. Quando rivestiti dell’autorità giudiziaria, i giudici hanno sempre ragione. Recentemente si è verificato di nuovo il caso di un giudice che ha sbagliato – poiché la sua azione in quanto giudice è stata considerata in generale essere mostruosa ed illegale. Nel 1971, la signora Ora Spitler McFarlin ha interpellato il Giudice Harold D. Stump della contea di DeKalb, Indiana, di impegnarsi in una sterilizzazione obbligatoria e segreta di sua figlia di 15 anni, Linda Kay Spitler. Sebbene Linda era stata promossa ogni anno con la sua classe, la signora McFarlin aveva esposto che lei era “un po’ ritardata” e che aveva cominciato a stare fuori tutta la notte con ragazzi più grandi. E tutti noi sappiamo a cosa questo può portare.

Il Giudice Stump rapidamente firmò l’ordine, e il giudice e la mamma portarono in fretta Linda in un ospedale dicendole che fosse per l’operazione dell’appendicite. Linda è stata così sterilizzata senza esserne a conoscenza. Due anni dopo, Linda ha sposato Leo Sparkman e scoprì che era stata sterilizzata senza che ne fosse stata messa a conoscenza. Gli Sparkman procedettero a intentare causa contro la mamma, l’avvocato della mamma, i dottori, l’ospedale e il Giudice Stump, dichiarando mezza dozzina di violazioni costituzionali.

Tutte queste persone, in verità, avevano gravemente violato i diritti di Linda e commessa aggressione contro di lei. Tutti avrebbero dovuto essere costretti a pagare, e a caro prezzo, per i loro mostruosi reati. Ma il giudice federale distrettuale ha stabilito diversamente. In primo luogo, ha stabilito che la mamma, il suo avvocato, e i vari membri appartenenti al gruppo delle “professioni sanitarie” erano tutti immuni, perché tutto quello che avevano fatto era stato autorizzato da un giudice certificato. E in secondo luogo, il giudice Stump era anche lui assolutamente immune, poiché aveva agito in qualità di giudice, anche se, la corte distrettuale aveva riconosciuto che lui aveva avuto “una erronea visione della legge”. Cosi, non solo un giudice è immune, ma può anche conferire la sua immunità, similmente ad un re, finanche sugli umili cittadini che lo circondano.

La Corte d’Appello degli Stati Uniti, inspiegabilmente non ha capito il programma, e cosi ha rovesciato il verdetto del tribunale distrettuale, sostenendo che il giudice Stump aveva perduto la sua immunità “a causa della sua incapacità di rispettare i principi elementari del giusto processo”, e aveva quindi in un certo senso “non agito all’interno della sua giurisdizione”.  Per consentire all’azione di Stump di stare in piedi, ha detto la corte d’appello, dovremmo autorizzare “la tirannia della magistratura”.

Ora, questi argomenti erano abbastanza inconsistenti, e poi aprirono un divertente dibattito che verteva sui giudici che dovevano rendere conto della legge e della tutela dei diritti come chiunque altro. Ma questo avrebbe scosso alle fondamenta il nostro sistema legale governativo e monopolista. E cosi la Corte Suprema degli Stati Uniti, il 28 marzo, raddrizzò la questione. In una decisione 5-3, all’interno di questo illuminante caso di Stump vs. Sparkman, il giudice della Corte Suprema Byron R. (“Whizzer”) White, parlando per la maggioranza, ha severamente ricordato al giudice della corte d’appello il significato della sentenza del 1872:

Un giudice non può essere privato dell’immunità perché l’azione che ha intrapreso era erronea, era fatta maliziosamente o era in eccesso della sua autorità. Piuttosto, egli dovrà rendere conto solo nel caso egli avesse agito nella “totale assenza di ogni giurisdizione”.

Il giudice White aveva riconosciuto che nessuna legge dello Stato e nessuna sentenza di un qualsiasi giudice potrebbe dire di aver autorizzato l’azione del giudice Stump; ma il punto importante, a cui egli arrivò, è che non vi era alcuna legge o sentenza che avesse vietato una tale azione da parte del giudice. Pertanto, anche se Stump aveva approvato l’ordine di sterilizzazione senza autorizzazione legale, senza tenere un’audizione, senza preavviso alla bambina, e senza che lei si fosse fatta rappresentare da un avvocato o da un tutore, alla fine esso era sempre un “atto giudiziario” e quindi al di sopra della legge.  A sostenere il giudice White vi erano i giudici Warren Burger, Harry Blackmun, William Rehnquist e John Stevens.

Per la minoranza, il giudice Potter Stewart, appoggiato da Lewis Powell e Thurgood Marshall, ha sostenuto che l’azione non autorizzata del giudice era “al di fuori di tutto ciò che può essere ragionevolmente definito un atto giudiziario”. Egli ha sottolineato che l’azione di Stump

non era in alcun modo un atto “normalmente emesso da un giudice”. In effetti non c’è motivo di credere che tale atto sia mai stato effettuato da qualsiasi altro giudice dell’Indiana, prima o dopo.

In una dichiarazione di chiamata, Stewart ha concluso, “Un giudice non è libero, come una mina vagante, di infliggere danni indiscriminati ogni qual volta egli annuncia che sta agendo in nome del suo potere giudiziario”.

Ahh, giudice Stewart, ma apparentemente e sfortunatamente egli è cosi libero.

Stump stesso sarà libero per qualche tempo a venire. A quanto pare le masse della Conter di DeKalb non erano preoccupate per i diritti di Linda, poiché l’anno scorso lo hanno rieletto per un altro mandato di sei anno come giudice di tribunale. Bruce Ennis, direttore legale di American Civil Liberties Union, ha denunciato che la decisione di White ha fatto sì che “i giudici possono violare i diritti costituzionali dei cittadini e farla franca” e che “possono ignorare la legge impunemente”. Ennis ha detto che l’ACLU avrebbe chiesto una legislazione da parte del Congresso per invertire questa decisione “scandalosa”.

Scandalo, si; ma perché lo shock e la sorpresa?

White e suoi alleati sono stati:

semplicemente forti come giudici, corporativisti nel difendere i loro privilegi della corporazione; e

hanno difeso la vera pietra angolare del nostro sistema governativo: l’immunità dalla legge da parte dei decisori finali.

La rimozione di tale immunità colpisce al cuore di questo sistema, e spiana la strada per una America davvero libera in cui i diritti sarebbero pienamente tutelati, nella quale nessun uomo o gruppi di uomini sarebbero sopra la legge, o avrebbero un monopolio obbligatorio sui sevizi giudiziari. Salutiamo il signor Ennis e i giudici della minoranza; ma loro conoscono le implicazioni di quando si oppongono i diritti dei cittadini contro le “mine vaganti” dei giudici e alla “tirannia della magistratura”?

Byoblu ci informa…
Gennaio 2009.

I laboratori della Baxter situati a Orth-Danau sintetizzano materiale virale, presumibilmente destinato alla produzione di vaccini contro l’influenza A, inoculandovi una miscela tra il virus influenzale stagionale H3N2 e il virus H5N1, altrimenti detto: aviaria. Una vera e propria bomba ecologica, perché il virus dell’aviaria uccide sul serio, ma ha una bassa capacità di contagio, mentre l’H3N2 fa ridere i polli, ma si diffonde con la velocità di un raffreddore: la ricombinazione genetica tra i due selezionerebbe la mutazione più favorevole, per il virus. La popolazione umana invece ne uscirebbe con tutta probabilità decimata. A meno che, certo, non fosse già pronto un bel vaccino sugli scaffali. Da comprare. Le quotazioni in borsa della Baxter volano letteralmente.
Febbraio 2009.

La Avir Green Hills Biotechnology, di stanza a Vienna, riceve grossi quantitativi del materiale virale e lo gira a ditte subappaltatrici in Repubblica Ceca, Slovenia e Germania. Caso vuole che il laboratorio ceco non si fida ed inocula il materiale della Baxter ai furetti che sono soliti fare da cavia. I furetti muoiono, tutti. Le quotazioni in borsa della Baxter crollano. continua…

Post sponsorizzato da Xiaodonpeople

Il rilascio del primo itinerario da seguire per attuare i risultati della “nuova commissione presidenziale di salute mentale” è imminente. Diffonderemo il documento quando sarà rivelato. Su una nota, il British Medical Journal, in anticipazione dell’uscita, ha dichiarato che la gestione Bush avvierà un programma di screening per tutti gli americani, per rilevare disturbi mentali e per promuovere gli antidepressivi e l’uso dei farmaci antipsicotici.

Il servizio del BMJ ha guadagnato una certa trazione nelle relazioni su Internet, anche se i media tradizionali non hanno diramato il servizio, in parte grazie al lavoro dell’APA, per la sua gestione eccelsa.

No, scusate, fatemi capire, vi state congratulando fra voi per aver insabbiato questa storia?

APA Applauds

Recommendations of New Treatment Study of Adolescents Suffering From Depression.
Arlington. L’associazione psichiatrica americana (APA) oggi ha lodato gli studi effettuati dai ricercatori della Duke University Medical Center, chehanno scoperto che una combinazione di farmaci antidepressivi e una terapia del comportamento è altamente efficace nel trattare la depressione clinica negli adolescenti. continua…

Altra allegra storiella da ricordare a proposito degli Usa, della democrazia e dei “diritti civili”… gentilmente offerta da Pressante :

1. Sommario

La United States Federal Emergency Management Agency [agenzia federale degli Stati Uniti per la gestione delle emergenze n.d.t.] detiene numerosi campi di prigionia in tutti gli Stati Uniti. Alcuni campi sono stati costruiti e/o rinnovati di recente e sono pienamente equipaggiati. L’esistenza dei campi, accanto agli ordini esecutivi presidenziali che danno al presidente e al Dipartimento di Sicurezza Nazionale (del quale la FEMA è ora parte) il controllo sulle ‘essenziali funzioni nazionali’ nel caso di ‘emergenza catastrofica’ hanno portato a preoccupazioni sul fatto che i campi possano essere usati per detenere con la forza, con scopi anticostituzionali, cittadini americani. continua…

Post sponsorizzato da Xiaodongpeople

Nell’arco di pochi giorni, più di un migliaio di dipendenti dell’assistenza sanitaria si sono offerti spontaneamente di stare a casa in quarantena a causa della SARS. Altrimenti, avrebbero avuto a che fare con l’arresto legale e l’incarcerazione come ammoniti dalla World Health Organization.

La WHO raccomanda di arrestare la gente. Per la sicurezza di tutti? Vedremo.

Profitti maggiori vengono prodotti da industriali farmaceutici e medici tutti alleati in qualità di vittime di morti lente a esposizioni “non-letali” a malattie croniche debilitanti, solitamente in ospedali costosi e con agevolazioni sanitarie a lungo termine. La maggior parte di queste indisposizioni, compresa la pletora di malattie auto-immuni e dei più recenti tumori, di fatto non esistevano 50 anni fa.

Malattie autoimmuni?

Lo sviluppo di programmi innovativi per il controllo della persuasione e della popolazione, attraverso mezzi di supporto di tecnologia avanzata, per agevolare “una forma di schiavismo” che l’umanità non avrebbe percepito come condizionata dall‘abbandono delle libertà personali e sociali in cambio dell’illusione della salute, della salvezza, e della sicurezza. Questo ha dato origine ad altri centri di profitto e ad altre alternative per il controllo della popolazione. Una volta abituatasi alle restrizioni di uno stile di vita moderno, quali sanità imposta e limitazioni per gli spostamenti, la popolazione universale avrebbe potuto diventare virtualmente “schiavizzata” con ridotto margine di resistenza, diffusa dipendenza farmaceutica (specialmente per l’uso di farmaci antidepressivi), grazie all’uso di PSYOP.

Antidepressivi come quelli da rifilare ai bambini? continua…

Daily Article by David Gordon

Quasi ogni giorno ci giungono notizie del crollo di grandi istituzioni finanziarie o dell’imminente bancarotta di importanti società. Piani di salvataggio ed interventi del governo sono nell’aria. Anche coloro che professano devozione per la libera impresa hanno vacillato. Non siamo di fronte ad un’emergenza che richiede un’azione immediata per “salvare” il capitalismo?
Di fronte a questa situazione abbiamo bisogno di essere più risoluti che mai in difesa del mercato libero, senza nessun tipo di restrizioni governative. Se non sconfiggiamo queste misure, ci troveremo di fronte ad un grave pericolo. I registri della Germania Nazionalsocialista durante gli anni ‘30 mostrano quanto velocemente l’intervento del governo porti ad un socialismo su vasta scala. Ludwig von Mises ci ha già messi in guardia molti anni fa. continua…

Vi ricordate della spia russa Litvinenko?
Il tizio avvelenato che ha alzato un pò di maretta e poi è scomparso nel nulla?

Vediamo intanto cosa NON è successo…

LONDRA - E’ difficile credere che un leader del G8 che si atteggia a democratico possa ordinare qualcosa di simile. Ma la gente deve capire che è un bandito”. Non usa giri di parole Boris Berezovski, oligarca russo caduto in disgrazia e dal 2001 esule a Londra, per tirare in ballo Vladimir Putin, responsabile, secondo lui, di un misterioso avvelenamento: quello di Aleksandr Litvinenko, 43 anni, ex colonnello dei servizi segreti russi, che da due settimane lotta fra la vita e la morte in un ospedale della metropoli britannica. E che, prima della cena che gli è stata fatale, aveva cominciato a indagare sull’omicidio di una sua vecchia amica: Anna Politkovskaia, la giornalista uccisa lo scorso ottobre a Mosca a colpi d’arma da fuoco.

Livtinenko è di quelli che ci mettono poco a guadagnarsi il ruolo di “personaggio scomodo”. Nel 1998 aveva accusato le autorità russe di avergli ordinato l’assassinio dell’oligarca Berezovski, eminenza grigia del Cremlino nell’era Eltsin. Poi, aveva rinfacciato a Putin di aver orchestrato, nel 1999, una serie di attentati terroristici a Mosca, per poter scatenare di nuovo la guerra in Cecenia. Dopo aver lavorato a lungo ai vertici dell’Fsb, i servizi segreti nati dalle ceneri del Kgb, Livtinenko si era trasferito sei mesi fa in Occidente e, da un mese, era cittadino britannico. continua…

di Llewellyn H. Rockwell, Jr.

Mentre i burocrati continuano la loro guerra draconiana contro le droghe, l’amministrazione Clinton sta cospirando con l’industria farmaceutica per procurare medicinali a spese di coloro che pagano le tasse. Sotto l’apparenza dell’espansione del Medicare – che costituisce già un massiccio trasferimento di ricchezza dai giovani agli anziani – i medicinali con prescrizione saranno inclusi tra i benefici che i federali usano per legare ulteriormente i cittadini anziani all’orbita governativa.
Già così l’intero affare delle prescrizioni è una creazione del governo, e quindi un imbroglio. In un’epoca in cui le informazioni sui medicinali sono inevitabilmente reperibili, dobbiamo ancora pagare un dottore distratto affinché scarabocchi il suo permesso di farci usare ciò di cui noi sappiamo già di aver bisogno.
Poi dobbiamo andare in farmacia, dove paghiamo prezzi oltraggiosamente inflazionati dalla mancanza di competizione resa possibile dal privilegio fornito dal governo chiamato “brevetto”. In questo sistema di Rube Goldberg, un uomo ben istruito in camice bianco versa pillole da un contenitore a quello successivo. Il governo fa finta che questa sia una complicata tecnica medica che una persona media non è in grado di padroneggiare in alcun modo.
Non c’è nessuna ragione per cui questo sistema debba esistere – nessuna ragione tranne tenere sottomessi i pazienti, mantenere alti gli stipendi dei medici e i profitti delle compagnie farmaceutiche ancora più alti. Ma non ci aiutano tutti a non ucciderci con la medicina sbagliata? Certo che no: potremmo ucciderci con un medicinale da banco tanto facilmente che con uno prescritto (una distinzione tanto arbitraria quanto ogni altra nella nostra economia medica sempre più socialista).
Per evitare che la gente paghi i prezzi artificiosamente elevati delle medicine, il governo sta ora creando una nuova legge e allo stesso tempo promette che non costerà molto a coloro che pagano le tasse e non aumenterà in maniera artificiale la domanda di medicine. Dopo trent’anni di costi nocivi in Medicare e Medicaid, non c’è nessun’anima viva che prenda queste promesse seriamente. No, ciò che abbiamo qui è la solita combinazione di corruzione e ricompense politiche chiamata politica pubblica.
È ovvio che i prezzi aumenteranno, ciò è quello che accade quando qualcosa viene artificiosamente sovvenzionato. E alle sovvenzioni segue sempre il controllo. L’industria farmaceutica, come quella medica, si troverà a fronteggiare nuovi massici controlli su ogni aspetto della compravendita, come conseguenza dell’avanzare ulteriormente sul treno pesante del Medicare e Medicaid. I controlli sui prezzi rallenteranno le innovazioni, perché i medicinali esistenti affronteranno un mercato con più consumatori garantiti.
Il costo reale della proposta consiste in fattori che non si vedranno mai. Quali medicinali non sono stati introdotti nel mercato? Quali riduzioni di prezzi i consumatori non hanno mai visto? Quali compagnie farmaceutiche non hanno mai aperto le loro porte a causa dei membri privilegiati del cartello che correntemente occupano le posizioni superiori? Questi sono costi che non vengono mai inseriti nei loro calcoli perché non sono oggettivabili.
Come hanno risposto i repubblicani alla proposta di Clinton? Con il solito girarci intorno e agitarsi riguardo agli effetti sul budget federale. Ma visto che essi hanno concesso molto tempo fa al governo federale la responsabilità di provvedere per i benefici sanitari e medici di giovani e anziani, non hanno nessuna ragione di principio per opporsi all’espansione, e davvero possono solo porsi delle domande sullo scopo del programma, non sulla sua messa in atto.
Forse il massimo che si può sperare ora è che la proposta di Clinton muoia della morte delle politiche partigiane, con entrambi i lati che si rifiutano di cooperare per i dettagli. Ancora una volta lo stallo potrebbe essere l’unica speranza che ha la libertà ai giorni nostri. Se non viene fermato, possiamo attenderci una popolazione sempre più drogata di malattie, medicine e statalismo.
Indebolendo o completamente distruggendo il desiderio di star bene ed essere in grado di lavorare” scrive Mises “l’assicurazione sociale crea malattia e inabilità di lavorare; produce l’abitudine a lamentarsi.. È un’istituzione che incoraggia le malattie, per non dire gli incidenti, e intensifica considerevolmente gli effetti fisici e psichici di incidenti e malattie.”
“In quanto istituzione sociale, rende le persone malate fisicamente e mentalmente o almeno aiuta a moltiplicare, allungare e intensificare le malattie.. Non possiamo indebolire o distruggere il desiderio di essere in salute senza produrre malattie.”

By Stanley Kurtz, 3/10/2004

Nel Massachusetts Supreme Judicial Court si duella sulle opinioni del matrimonio dello stesso sesso, i due lati piazzano la responsabilità delle prove su l’altro. La maggioranza della Goodridge decisione insiste che non c’è “nessuna ragione ragionevole” per definire il matrimonio come l’unione di un uomo e una donna. La minoranza rimprovera la maggioranza per la sua “fede cieca” che non ci sono pericoli potenziali ad un così radicale cambiamento. A tutte e due le parti manca l’evidenza di quali saranno gli effetti del matrimonio dello stesso sesso nel mondo reale. Eppure l’evidenza c’è. Il matrimonio in Scandinavia sta morendo, e hanno già da dieci anni la registrazione di matrimonio stesso-sesso. Dati dagli uffici demografici e statistici Europei dimostrano che la maggioranza dei figli in Svezia e Norvegia nascono fuori dal matrimonio, come sono il 60 % di primi figli nati in Danimarca. Nei socialmente liberati distretti della Norvegia, dove l’idea della nozione di registrazione di unione stesso-sesso è largamente accettata, il matrimonio stesso è quasi sparito. Certamente il sistema scandinavo di associazione registrata non è l’unica causa del declino matrimoniale. Fattori come contraccezione, aborto, donne nella forza lavorativa, individualismo, secolarismo e lo stato sociale sono anche al lavoro. Questi fattori indeboliscono il matrimonio attraverso tutto l’Occidente. Eppure gli scolari notano che i tanti cambiamenti nella famiglia che spazzano l’Occidente appaiono prima in Scandinavia, probabilmente dovuto all’eccezionalmente grande stato sociale della Scandinavia e al suo notabile secolarismo. I matrimoni registrati dello stesso sesso sono l’ultimo contributo della Scandinavia ai cambiamenti nella famiglia Occidentale – una brusca separazione culturale all’idea di matrimonio e paternità. Ancora prima di stabilire le unioni registrate, tanti Scandinavi cominciavano già ad avere primi figli al di fuori del matrimonio. Sebbene la relazione di coppia era ancora considerata sperimentale fino alla nascita del primo figlio, la maggioranza dei genitori si sposava prima della nascita del secondo figlio. Il problema con questo sistema è che i genitori non sposati si dividono da due alle tre volte la rata dei genitori sposati. Cosicché come gli scandinavi separarono l’idea del matrimoni dalla paternità, la dissoluzione della famiglia aumentò – mettendo i figli primi nati particolarmente a rischio.

Sorge un sospetto, ma questi studiosi che stanno denunciando gli effetti di queste mosse d’ingegneria sociale, per quale motivo non sono presi in considerazione?

(…orrendo sospetto…) continua…